cloud

CLOUD: il nostro rapporto con la luce artificiale

L’artista Caitlind Brown, in collaborazione con Wayne Garrett, ha creato questa meravigliosa installazione/scultura su larga scala intitolata CLOUD, esposta alla Nuit Blanche del 2012 a Calgary.

cloud

È una scultura interattiva realizzata con 6.000 lampadine, funzionanti e bruciate donate dal pubblico.  Gli spettatori erano invitati ad accendere le 1.000 lampadine funzionanti tirando catene di metallo.

Quando il pubblico attiva la sfera interna delle lampadine della nuvola crea l’illusione di fulmini sulla superficie della nuvola.

cloud

CLOUD è innanzitutto uno studio sulla luce: la sua magica capacità di creare spazio effimero, la sua risonanza nelle tenebre e la sua importanza sociale sono i veri scopi. A livello fisiologico, gli esseri umani sono attirati alla luce come falene alla fiamma. La luce artificiale non potrebbe esistere senza le innovazioni dell’uomo. La lampadina è la testimonianza della civiltà, una fonte di chiarezza nella notte e una sicurezza. 

cloud

“Abbiamo usato le lampadine come una pelle superficiale per la scultura, in primo luogo per la loro capacità di diffondere la luce, e poi per il loro stato quotidiano e mondano, la loro connessione alle nuvole e il loro potenziale per essere riciclato e riassorbito da una varietà di famiglie”

CLOUD è stato il primo lavoro pubblico del duo Brown-Garrett che ha richiesto al pubblico di cedere le proprie inibizioni, rovesciando la politica di “Please Do Not Touch” degli spazi tradizionali della galleria. Le persone sono necessarie per completare il pezzo. Senza persone, il CLOUD è completo solo a metà.

Tre mesi dopo l’installazione è stata allestita a Mosca per il Garage Museum of Contemporary Art.

cloud

cloud
Cloud, 2012, Mosca

 Larte interattiva viene talvolta criticata per essere troppo attraente, accessibile e così intrappolata in nozioni di intrattenimento che trascura il concetto.

L’interattività fornisce invece una connessione tangibile, reale, interpersonale, costruendo relazioni e conseguenze che toccano profondamente le persone. 

In luoghi diversi, CLOUD è stato celebrato, maledetto e abusato con entusiasmo, ma ha anche aperto porte e finestre nelle menti incoscienti delle città.

Cloud, 2012, Singapore

Nel 2013, CLOUD è stato nominato per il premio Innovation by Design da Fast Company (New York).


Caitlind BROWN & Wayne GARRETT

cloudLavorano con diversi materiali che vanno dalla luce artificiale agli oggetti urbani riutilizzati. La loro pratica combina diversi ambiti estetici e industriali, spesso provocando sculture e installazioni pubbliche trasformative.

Invitando i telespettatori con contesti interattivi e materiali innovativi, i loro progetti invitano gli sconosciuti a condividere momenti sperimentali, provocando una visione collaborativa. 

Brown & Garrett collaborano dal 2011 dopo aver lavorato insieme attraverso il collettivo Arbor Lake Sghool. 

Opere precedenti sono apparse a livello internazionale e oltre 15 Festival di Luce in tutta Europa e in Asia.

Attualmente stanno sviluppando la loro prima opera pubblica permanente a Calgary, in Canada.

sito: https://incandescentcloud.com/

 

 

Risorse

http://www.yellowtrace.com.au/interactive-cloud-sculpture-made-from-6000-light-bulbs-by-caitlind-brown/

https://collabcubed.com/2012/09/18/caitlind-brown-cloud/

https://incandescentcloud.com/2014/09/20/two-years-of-cloud/